Diluvio Universale

de-13.07.2012 / 5.05.2022

La creazione deliberata di un Diluvio Universale

Ci sono prove di un diluvio intorno al 2360 BD. È chiaramente documentato da scritti sumeri e cinesi. I ritrovamenti in merito dimostrano anche quest'età. Non teniamo in considerazione per il momento in che modo sia avvenuto il Diluvio. Vorrei occuparmi qui esclusivamente della creazione deliberata di un diluvio da parte dell'uomo. Desidero solo ipotizzare se è possibile o no.

Cos'è un Diluvio?

Innanzitutto, chiariamo il significato della parola "diluvio". A mio parere, può essere descritto come uno stato di "straripamento" dei fiumi, dei laghi e del mare causato dalla pioggia continua. Non considero un diluvio la condizione in cui la terra scompare sotto 2 km di massa d'acqua. Ciò non è abbastanza credibile.

Quindi dovremmo inevitabilmente causare precipitazioni continue su tutto il pianeta, o nel migliore dei casi sciogliere i ghiacci dell'Antartide e della Groenlandia.

Possibilità tecniche

Circa 30 anni fa sono venuto a conoscenza della possibilità di sciogliere i ghiacciai in un modo molto semplice. Il metodo sarebbe estremamente semplice e molto utile per l'ambiente.

Ma prima bisogna sapere qualcosa sulla luce dei raggi del sole:

Se la luce dei raggi del sole cade verticalmente su una superficie bianca, la maggior parte della luce viene riflessa verso l'alto nello spazio. Meno del 50% del calore (energia) della luce rimane sulla terra. Tuttavia, se la luce dei raggi solari cade verticalmente su una superficie nera, allora più del 95% dell'energia dei raggi solari rimane sulla superficie nera.

Conclusione: mentre un'auto bianca può raggiungere una temperatura della lamiera fino a 50 C in estate, l'auto nera può raggiungere una temperatura della lamiera fino a 120 C. Potete verificarlo voi stessi in un parcheggio verso mezzogiorno, mettendo la mano su un'auto bianca e anche su una nera in una giornata di sole.


Generare efficacemente il calore necessario per sciogliere i ghiacciai

Fase 1

Dovremo utilizzare una grande flotta di aerei militari (circa 100) che sono adatti a cospargere la polvere. Poi carichiamo questi aerei con polvere nera fatta di carbone attivo. L'ambiente ci ringrazierà per voler eliminare un po' di veleno.

Mandiamo questi aerei a nord in estate e irroriamo tutti i "ghiacciai eterni" sulla terraferma della Groenlandia, del Canada e della Siberia con polvere di carbone nero.

A causa del conseguente aumento della temperatura sulle superfici dei ghiacciai, i ghiacciai cominciano a sciogliersi in estate e dell'acqua grigia e non tossica scorrerà nei fiumi. Eliminando anche in essi un po' di sostanze tossiche. Questo significa che dobbiamo ripetere questo lavoro quasi ogni giorno.

Anche il ghiaccio eterno intorno al Polo Nord dovrebbe essere parzialmente sciolto. Il colore bianco mancante del ghiaccio non potrà più riflettere la luce nello spazio. L'energia dei raggi del sole saranno poi catturati dall'acqua dell'Atlantico del Nord.

Nel contempo si potrebbe anche spruzzare questa polvere sui deserti chiari. Di conseguenza, il colore del deserto diventa più scuro e l'aria più calda. Pure qui la temperatura dell'aria aumenterebbe fortemente.



Fase 2

Dopo alcune settimane, accadrà quanto segue: Una parte dei ghiacciai sono sciolti. Mancherà molto colore bianco e chiaro sulla superficie terrestre. Il ghiaccio fuso sarà di nuovo in circolazione sotto forma d'acqua e, inoltre, la temperatura atmosferica di tutto il pianeta aumenterà di diversi gradi. Ora, però, a causa dell'aumento della temperatura, molta più acqua di mare evaporerà in tutto il mondo e verrà comutata in nuvole. Le chiare nuvole invece, in alto resteranno bianche e rifletteranno i raggi del sole verso lo spazio, mentre sotto le nuvole tutto resterà caldo. Il risultato è pioggia, pioggia e ancora pioggia. Probabilmente fino all'autunno inoltrato. I fiumi traboccheranno e ci saranno enormi inondazioni.

Fase 3

Non fare assolutamente più niente. Le bianche nuvole rifletteranno la luce bianca dei raggi del sole nello spazio, e inoltre, l'inverno è alle porte. Le precipitazioni ora si trasformeranno in neve e la terra diventerà di nuovo bianca. Tutto si calmerà. Ma in basso, sulla Terra, si sarà scatenato l'inferno.