La fuga di Gesù con Giuseppe e Maria su Yucatan?     

Homepage Chi siamo Contatto Site Map Apollo versus Pacal Gesù Christo su Yucatan  Diluvio del 2360 a.C. Vescovo Diego de Landa

Una pura speculazione di Pierluigi Peruzzi

1° edizione del 28.02.2014 / 2° 31.03.2015

Dove esattamente è fuggita da Erode la famiglia di Gesù Cristo?

Prefazione

Naturalmente nessuno sa dove il giovane Gesù Cristo si era rifugiato effettivamente durante la sua gioventù. Ma negli ultimi mesi sono inciampato su alcuni dati che mi lasciano un po' perplesso.

La santa famiglia si è forse rifugiata sulla penisola di Yucatan (America centrale)?

Finora non sono riuscito a trovare niente che possa rendere inattendibile questa megasupposizione. Oggi sono persino del parere che il masskiller, Vescovo Diego de Landa ben sapeva cosa stava facendo, quando ha distrutto da cima in fondo la religione dei Maya. Non poteva essere quello che fu veramente. Ma a parer mio il Vescovo Diego de Landa ha riconosciuto la verità.

Questa questione si potrebbe formulare anche come segue: "Se i profeti Elia ed Ezechiele hanno potuto prendere posto nel carro di fuoco del Signore, perché allora non lo avrebbe potuto fare anche Gesù Cristo che era persino il figlio del Signore?" Non è stato proprio lui - Gesù Cristo - ad asserire che sarebbe tornato come regnante tra le nuvole?


altare templo de la cruz catherwood
Sopra: Un giovane uomo con un adulto al lavoro
(Tempio della Croce a Pelenque, Messico)
Sopra: Madre con bambino a Palenque, Messico
(Dipinto di Frederik Catherwood)


Facciamo prima un salto da parte, nella numerologia israeliana ed il suo numero 8

Gli israeliani amano molto le cifre ed i numeri. Per loro i numeri significano molto di più che per altri popoli. Importante per questa mia teoria è il numero 8 ebraico:

In altre parole

Secondo la cultura ebraica il numero 8 significa chiaramente un nuovo inizio. Ciò è importante in questa teoria, perché Gesù Cristo era ebreo israeliano. Nelle altre culture il numero 8 si considera un numero positivo.


xolotl xolotl
Xolotl il Cuculcan azteco
che sta portando una croce
su una via insanguinata.
Forse la Via Dolorosa?
Xolotl e Quetzalcoatl erano
i figli della Vergine Coatlicue.

La vera e propria teoria

Indizzi

La data del calendario dei Maya 0.0.0.0.0, che significa l'inizio del loro calendario non è - confrontata con l'inizio del calendario ebraico - neanche così lontana da esso. Ossia l'anno 3114 prima di Cristo. Il calendario ebraico inizia il 3761 avanti Cristo. La differenza di 647 anni si può - dal punto di vista dei lunghi periodi storici - considerare come "simile".

La data del calendario dei Maya 8.0.0.0.0, ossia l'inizio esatto dell' 8° Baktun è - secondo il calendario giuliano - il 7 settembre 41 dopo Cr. Ossia poco lontano dall'inizio del nostro calendario cristiano. Inoltre Gesù Cristo, per quella data avrebbe dovuto avere l'età poco dopo la sua crocifissione. Ciò potrebbe essere stato il nuovo inizio su Yucatan.

La fonte dei calcoli di calendario è: Calcoli Kössner.

La vera e propria alta civilizzazione dei Maya inizia proprio in questo periodo. Ossia con l'inizio dell' 8° Baktun. Prima i Maya erano da considerare soltanto piccoli contadini, pescatori e cacciatori. Chi o cosa ha causato questa pesante spinta di civilizzazione? Ciò si può anche constatare sulla stele di pietra Abaj Takalik Stela 5. Questa stele appartiene alle più vecchie steli di pietra ritrovate, se non persino la più vecchia dei Maya. Su di essa è stata incisa la data 8.2.2.10.5. Ciò corrisponde alla data giuliana del 23 agosto 83 d. Cr. Pure qui una coincidenza nel calcolo dei periodi storici.

A destra: la stele "Abaj Takalik Stela 5".

Su di essa si vedono chiaramente due date:

  • 8.2.2.10.5  = 23 agosto 83 d. Cr (giul.)
  • 8.4.5.17.11 =  4 giugno 126 d. Cr. (giul.)
  • Abaj Takalik Stela 5

    Il Purgatorio (Wikipedia) corrisponde di massima allo Xibalba (Wikipedia) dei Maya! Il 2° libro dei Maccabei (Wikipedia), ossia quel libro ebreo che indica per la prima volta un purgatorio, che tra l'altro è stato scritto solo alcuni anni prima della nascita di Cristo. Secondo alcune Fonti i Guerrieri Maya che si sacrificavano sul campo, nonché le persone sacrificate dai preti Maya e le donne morte di parto andavano direttamente in paradiso, senza passare dallo Xibalba. Tutti gli altri dovevano prima passare da esso e farsi una dolorosa strada per arrivare in cielo.


    Aggiunta del 24 aprile 2014 - ulteriori indizzi

    Il masskiller vescovo, Monsignore Diego de Landa, che ha fatto assassinare migliaia di religiosi Maya, scrive nel Capitolo 4 del suo libro di giustificazione (per la sua difesa davanti al tribunale dove era stato accusato per le sue atroci uccisioni) quanto segue:

    RELACTION DE LAS COSAS DEL YUCATAN

    Capítulo VI

    KUKULCÁN - FUNDACIÓN DE MAYAPÁN

    Que es opinión entre los indios que con los Yzaes que poblaron Chichenizá, reinó un gran seņor llamado Cuculcán, y que muestra ser esto verdad el edificio principal que se llama Cuculcán; y (13) dicen que entró por la parte de poniente y que difieren en si entró antes o después de los Yzaes o con ellos, y dicen que fue bien dispuesto y que no tenía mujer ni hijos; y que después de su vuelta fue tenido en México por uno de sus dioses y llamado Cezalcuati y que en Yucatán también lo tuvieron por dios por ser gran republicano, y que esto se vio en el asiento que puso en Yucatán después de la muerte de los seņores para mitigar la disensión que sus muertes causaron en la tierra.

    Que este Cuculcán vivió con los seņores algunos aņos en aquella ciudad y que dejándolos en mucha paz y amistad se tomó por el mismo camino a México, y que de pasada se detuvo en Cham potón, y que para memoria suya y de su partida, hizo dentro del mar un buen edificio al modo del de Chichenizá, a un gran tiro de piedra de la ribera, y que así dejó Cuculcán perpetua memoria en Yucatán.



    (Con piacere accetto le vostre correzioni su questa traduzione, che certamente non è la migliore, su piero@peruzzi.li)

    Italiano: Gli Indios erano del parere che gli Yazes, che si erano stabiliti a Chicheniza, vennero regnati da un gran Signore di nome Cuculcan, e ciò è vero, perché lo dimostra l'edificio centrale che chiamano Cuculcán e così raccontavano che, sia venuto dall'occidente e si distingueva dal fatto, che è venuto dopo o prima dagli Yzaes, oppure insieme a loro, e raccontavano che sia stato molto preparato e che non avesse avuto una donna o figli; e dopo il suo ritorno nel Messico è stato ritenuto uno dei loro Dei che veniva nominato Cezalcuati e veniva considerato dopo la morte dei signori in Yucatan come un Dio ufficiale del popolo con sede in Yucatan, per ridurre i diverbi e liti, che la sua morte aveva causato nel paese.

    Questo Cuculcán visse per alcuni anni con i signori di questa città e la lasciata con molta pace ed amicizia ed ha preso la stessa via per il Messico e quando è passato si è fermato a Champotón e per ricordare la sua partenza è stato eretto nel mare - ad una distanza di una buona sassata - un buon edificio, nel modo di Chicheniza, e così Cuculcán ha lasciato Yucatan restando nella memoria per sempre.


    La mie pazzesche conclusioni

    Gesù Cristo non è fuggito in Egitto o da qualche altra parte del Medio Oriente, ma la sua famiglia l'ha portato con il "carro di fuoco" su Yucatan in sicurezza. Dove ha potuto essere ben educato in tutta calma per i suoi futuri compiti. Da non dimenticare che quando è tornato da ragazzino ha iniziato a predicare nel tempio.

    Si deve anche prendere in considerazione il fatto che, se Elia ed Ezechiele hanno potuto prendere posto nel carro di fuoco di Dio, perché poi il figlio di Dio non avrebbe potuto usare lo stesso carro?

    Questa era la mia teoria di dove possa essere stato Gesù Cristo durante la sua assenza. Come tutte le teorie contiene certamente qualche piccola verità.




    Copyright © 2014.02 Pierluigi Peruzzi (È permesso copiare, divulgare, criticare e linkare, ma non è permesso mutare) 21.04.2015
    site map   |  contact